Ministero della Salute: presentate le conclusioni del Tavolo Tecnico sul Termalismo

vito-de-filippo

Il Dott. Vito De Filippo, sottosegretario alla Salute, con delega al termalismo,  ha presentato  al Ministero della Salute, il Documento di Programmazione e Sviluppo 2016-2018 risultato di un complesso lavoro di approfondimento portato a termine dal Tavolo Tecnico Termalismo, insediato il 5 aprile scorso e da lui presieduto, che contiene proposte e indica prospettive di sviluppo in diversi ambiti che coinvolgono il settore termale, utili a supportare in Parlamento provvedimenti normativi necessari per la riforma del settore.
“In sostanza – ha sottolineato – si tratta di passare da una concezione statica dello stabilimento termale ad una concezione dinamica di percorso terapeutico termale, nel senso più ampio di wellness e di educazione verso stili di vita salutari”.
“In tale quadro – è stato rilevato nel corso della presentazione – va considerato che il settore termale è l’unico che può giovarsi del valore aggiunto dato dall’utilizzo di risorse, strumenti ed esperienze, che rende le prestazioni termali praticabili solo nei centri termali dotati di acque termali appropriate ai trattamenti erogati; viene in tal modo chiarita la distinzione esistente tra la concezione termale tradizionale e quella del benessere”.
Il Tavolo Tecnico Termalismo ha effettuato una ricognizione dello stato dell’arte del termalismo nazionale, avvalendosi degli apporti di sette gruppi di lavoro composti, oltre che da Federterme, dal Ministero della Salute, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, delle Regioni, da INPS e INAIL (questi ultimi anche in funzione dei nuovi protocolli di cura che dovranno essere individuati in base a quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016), da ANCOT.
Avvalendosi anche della presenza e del contributo di numerosi docenti universitari sono state predisposte concrete proposte diversificate finalizzate alla innovazione terapeutica e alla ripresa e al rilancio del patrimonio termale italiano, partendo da un patrimonio naturale unico rappresentato dalle acque minerali specifiche del territorio. Il Tavolo tecnico termale ha condotto anche una approfondita riflessione sulla disponibilità di nuovi risultati della ricerca scientifica in medicina termale, conseguiti anche grazie all’impegno ultra decennale della Forst – Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale – sulla evoluzione della percezione del termalismo, sulla diffusione di nuovi stili di vita ed ha considerato che il termalismo va inquadrato non solo in termini di efficacia terapeutica, ma anche di prevenzione e di mantenimento ottimale dello stato di salute e benessere, nelle varie età della vita.


Fonte: federterme.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...