WELLNESS FORUM; il 1° meeting sul benessere naturale degli Appennini Bolognesi

banner_wellnessforum2017_anteprima

Parole e fatti. Questo è il motto di questa manifestazione.

APPENNINO WELLNESS è un progetto nato da un anno soltanto, ma il suo dna si esprime attraverso un importante e profondo concetto: “dalle parole è fondamentale passare ai fatti”. E come stabilito nel 2016, ecco che le nostre parole diventano realtà; organizzare un evento in cui dare l’opportunità a chi opera nel mondo del benessere e del turismo in generale, di confrontarsi per lo sviluppo di questi settori e di conseguenza del nostro territorio.
Il titolo di questa prima edizione del Wellness Forum 2017 è il seguente: “Economia del Benessere; una grande opportunità per il turismo e lo sviluppo dell’Appennino Bolognese”.

Il punto di forza di questa visione dell’Economia del Benessere è basato sull’unione di 2 strategie di nicchia che possono fortemente caratterizzare questa iniziativa; il settore del wellness e l’area geografica dell’Appennino Bolognese.
Come prima strategia, concentrarci sul Wellness ci permette di non disperdere le nostre energie sul variegato mondo del turismo che opera in molteplici settori già blasonati come la natura, le escursioni, la storia, l’arte, lo sport, la neve, la cultura. In questo modo invece, puntiamo l’attenzione su un settore come quello del benessere che non ha ancora trovato la sua giusta collocazione tra le parole chiave del turismo della collina e montagna Bolognese. Quante volte infatti la parola “benessere” non viene menzionata quando si elencano i settori turistici del nostro territorio, benché nel mondo di oggi, i circuiti turistici mondiali mettano il “wellness” come una delle componenti essenziali delle loro offerte. Sempre di più infatti il concetto di una vita sana sta prendendo piede non solo come qualità turistica, ma soprattutto come valore sociale. Un wellness quindi, da applicare a tutti i settori della vita come l’alimentazione, il movimento, il modo di lavorare, l’atteggiamento mentale e perfino la propria sfera intima spirituale.
La seconda strategia dell’Economia del Benessere è quella di concentrarci sull’area geografica specifica dell’Appennino Bolognese e non disperderci nel creare un ennesimo contenitore di iniziative del benessere che promuovono chiunque in Italia cerchi una vetrina pubblicitaria.

Questo è un progetto che vuole risollevare il nostro territorio puntando su un settore sottovalutato se non dimenticato, che tuttavia racchiude in se delle grandissime potenzialità e opportunità. Certo, lavorare su due nicchie di mercato è un impresa titanica, perché vuol dire limitare e di molto, le risorse da cui attingere per costruire le nostre iniziative, dovendoci concentrare su un numero di soggetti alleati molto limitati.
Ed è per questo che è fondamentale la partecipazione di tutti gli attori del wellness ed è necessario che chi si trova in prima linea comprenda l’importanza di fare rete con gli altri soggetti del nostro territorio unendosi a questa visone.
La vera competizione del mercato non è più quella di vicinato, ma quella globale. Oggi vince chi si unisce, chi collabora, chi fa squadra. Dirigere le proprie risorse solo su un individuale visibilità, può certo dare un qualche senso dei propri investimenti nell’immediato, ma a medio e lungo termine questa strategia è destinata a fare affondare tutti.
In un mondo interconnesso come oggi, con la disponibilità di informazioni e spostamento a livello planetario e a basso costo che c’è, ignorare questa chiamata ad unire le forze per fortificare la nostra terra, significa pensare e vivere fuori dal tempo. Occorre essere lungimiranti, occorre mettersi in gioco in prima persona.

Concludo di nuovo col motto del Wellness Forum 2017: “Parole e fatti”. In questi ultimi mesi ho incontrato diverse persone del settore che operano soprattutto nell’Appennino Bolognese. Ho trovato principalmente molti muri, diffidenza e sfiducia, sebbene qualche volta ho anche incontrato entusiasmo e speranza; ma quello che mi è stato ripetutamente detto è che la gente è stufa delle chiacchiere e vuole maggiore concretezza.
Per questo “Parole e fatti” è il motto non solo di questa manifestazione, ma anche dell’intero Progetto di APPENNINO WELLNESS.
Il “Wellness Forum 2017“, non dovrà quindi essere un momento di autocelebrazione e di pacche sulle spalle. Dovremo invece tutti insieme, focalizzare i veri problemi, studiare delle reali soluzioni, mettere in gioco nuove idee e soprattutto creare una “road map” di azioni per portare tutto questo alla realtà concreta dei fatti. Con grandi visioni, ma allo stesso tempo anche con obiettivi realistici, concreti, veri, dove avere dei traguardi che rispettino la giusta maturazione dei tempi necessari per realizzarli, ma che allo stesso tempo siano nutriti dalla passione, dalla determinazione e dalla perseveranza di tutti noi, in modo che le nostre parole possano finalmente vedere la luce dei fatti.


Articolo scritto da: Riccardo Fioravanti (Presidente Appennino Wellness)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...